Tutorial sulla modellazione dei processi Affari (BPMN Tutorial che Spiega Caratteristiche)

Con molte definizioni in giro e diversi modi di procedere, la modellazione dei processi di Affari (BPM) pu√≤ essere un po’ confusa, soprattutto per un principiante. Ma quando si va pi√Ļ a fondo ci si rende conto che non c’√® molta differenza nella maggior parte degli approcci. Questo tutorial sulla modellazione dei processi di Affari vi aiuter√† a saperne di pi√Ļ sulle varie definizioni, caratteristiche, storia di BPM. E parleremo brevemente anche delle varie tecniche di modellazione dei processi di affari.

Definizione della Modellazione dei Processi di Affari

Tra le molte definizioni disponibili online per il AffariProcessi Modellazione, le seguenti sono poche che hanno catturato la nostra attenzione;

  • Il BPM √® un meccanismo per descrivere e comunicare lo stato attuale o previsto di un processo di Affari
  • Il BPM √® un mezzo per rappresentare i passi, i partecipanti e la logica decisionale nei processi di Affari
  • Il BPM √® un metodo per migliorare l’efficienza organizzativa e la qualit√†. I suoi inizi erano in attivit√† di capitale/profit-led affari, ma la metodologia √® applicabile a qualsiasi attivit√† organizzata.
  • BPM mira a migliorare le performance affari ottimizzando l’efficienza delle attivit√† di collegamento nella fornitura di un prodotto o servizio.
  • Il BPM √® un insieme di attivit√† per rappresentare i processi di affari in modo formale, consentendo l’analisi e l’ulteriore miglioramento di questi processi.
  • La modellazione dei processi affari √® una combinazione di varie fasi relative ai processi, come la mappatura dei processi, la scoperta dei processi, la simulazione dei processi, l’analisi dei processi e il miglioramento dei processi.

con tutto ci√≤ che sopra √® vero, si pu√≤ riassumere come come si svolge il lavoro in un’impresa o in un’organizzazione.

Come si è evoluta BPM

Il BPM è emerso rapidamente nel corso degli ultimi due o tre decenni e ha sostituito le precedenti pratiche di efficienza organizzativa, come lo Studio del Tempo e del Movimento (TMS) o il Gestione della Qualità Totale (TQM). Tale richiesta di BPM è il risultato di,

  • Aumentare la trasparenza e la responsabilit√† di tutte le organizzazioni, compresi i servizi pubblici e il governo
  • Aumento dell’utilizzo dei sistemi di informazione e comunicazione
  • La moderna complessit√† del affari

Il BPM pu√≤ essere considerato uno strumento di gestione della qualit√† per la sua I) natura tecnica, 2) l’enfasi sul processo e 3) gli approcci analitici e le responsabilit√† che emergono nel miglioramento della qualit√†, sul mercato. La modellazione dei processi di affari √® molto utile nella gestione del cambiamento delle organizzazioni.

Notabile Caratteristiche di Modellazione dei Processi di Affari

Di seguito è riportato un elenco riassuntivo delle caratteristiche di BPM;

  • Il BPM √® comunemente un diagramma che rappresenta una sequenza di attivit√†. Di solito mostra eventi, azioni e collegamenti o punti di connessione, nella sequenza dalla fine alla fine.
  • Si concentra principalmente su processi, azioni e attivit√†, ecc.
  • Un modello di processo aziendale comprende sia i processi IT che i processi delle persone.
  • La modellazione dei processi affari √® interfunzionale, di solito combina il lavoro e la documentazione di pi√Ļ di un reparto dell’organizzazione.
  • Le risorse sono presenti all’interno di BPM in termini di modalit√† di elaborazione.
  • Le persone (team, reparti, ecc.) si caratterizzano in BPM in termini di cosa fanno, a cosa, e di solito quando e per quali ragioni, soprattutto quando esistono diverse possibilit√† o opzioni, come in un diagramma di flusso.
  • La modellizzazione dei processi affari pu√≤ anche includere attivit√† di processi e sistemi di organizzazioni esterne che alimentano il processo primario.
  • Nelle operazioni delle grandi organizzazioni i modelli dei processi di affari tendono ad essere analizzati e rappresentati in modo pi√Ļ dettagliato rispetto alle piccole organizzazioni, a causa della scala e della complessit√†.
  • La modellazione dei processi affari √® definita in una certa misura anche dai vari strumenti o software informatici utilizzati per l’applicazione dei suoi metodi. Questi strumenti si evolvono con il cambiare del tempo e quindi si consiglia di mantenere una mente aperta su come si pu√≤ usare il BPM.

Gerarchia del Modello dei Processi Affari

La seguente gerarchia √® utilizzata principalmente nella modellazione dei processi per le grandi imprese. Classifica tutti i processi di un’organizzazione in cinque livelli, in modo che sia pi√Ļ facile razionalizzare il risultato Tutorial BPMN - Gerarchia BPM

Storia della modellazione dei processi affari

Le origini di BPM risalgono a secoli fa. Quindi facciamo un rapido ripasso della sua storia riassuntiva.

Nell’antichit√†, la produzione nell’industria artigianale avveniva da parte di una sola persona che realizzava un oggetto dall’inizio alla fine. Quando le fabbriche sono diventate uno standard, molti dipendenti che producono su un articolo alla volta si sono dimostrati dispendiosi in termini di tempo e inefficienti.

Nel 1776 “Divisione del lavoro” – Adam Smith sosteneva che la rottura del processo di produzione e la creazione di compiti peculiari avrebbe semplicemente accelerato il processo. Ha dimostrato che se le diverse fasi della produzione fossero completate da persone diverse in una catena di attivit√†, il risultato sarebbe molto pi√Ļ efficiente. Da qui √® nato il processo di affari.

All’inizio del 1900 “Tempo e Mozione ” – Pensando al futuro, Frederik Winslow Taylor fuse il suo “studio del tempo” con lo “studio del movimento” di Frank & L. Gilbreth, che port√≤ a nuovi metodi di gestione scientifica (1911) e ai famigerati studi sul “tempo e il movimento”. Questi studi hanno documentato e analizzato i processi di lavoro con l’obiettivo di ridurre il tempo impiegato e il numero di azioni coinvolte in ogni processo, migliorando sia la produttivit√† che l’efficienza dei lavoratori. Questo √® stato accolto con entusiasmo dai datori di lavoro e visto con cinismo e animosit√† dai lavoratori.

Dall’inizio alla met√† del 1900 “il modo migliore” – Frank Gilbreth ha sviluppato il primo metodo per documentare il flusso del processo. Present√≤ il suo documento “Process charts – First Steps to Finding the One Best Way” alla American Society for Mechanical Engineers (ASME) nel 1921. Nel 1947, lo standard ASME Standard for Process Charts fu adottato universalmente, utilizzando la notazione originale di Gilbreth.

Nel 1930 il disincanto della catena di montaggio – Nel primo decennio delXX secolo, “tempo e mozione” era un concetto familiare, in sintonia con l’era moderna “scientifica”. Tuttavia, nel 1936, il disincanto si era gi√† manifestato e si rifletteva nel film di Charlie Chaplin Tempi moderni. Il film ha satirizzato la produzione di massa e la catena di montaggio, facendo eco alla disillusione culturale con il tetro tapis roulant dell’industria durante la grande depressione. Non √® forse un caso che le teorie per l’ottimizzazione della produttivit√†, e coloro che ne traggono maggior profitto, siano pi√Ļ fortemente messe in discussione o criticate quando il ciclo economico entra in recessione.

Met√† degli anni 1970s flusso di lavoro – La ricerca e lo sviluppo dell’automazione per l’ufficio fiorirono tra il 1975 e il 1985. Sono state stabilite tecnologie specializzate per il flusso di lavoro e il termine “flusso di lavoro”. Mentre il BPM ha le sue origini storiche nel flusso di lavoro, ci sono due differenze fondamentali:

  • I processi basati sui documenti eseguiti dalle persone sono al centro dei sistemi di workflow, mentre il BPM si concentra sia sulle persone che sui processi di sistema.
  • Il flusso di lavoro riguarda i processi all’interno di un reparto, mentre BPM si occupa dei processi che interessano l’intera organizzazione.

Nel 1980s, l’era della qualit√† – Gestione della qualit√† o della qualit√† totale (TQM) era la gestione alla moda e la teoria dei processi affari, sostenuta da Deming e Juran. Utilizzato inizialmente nella progettazione e nella produzione, si basa sulla filosofia giapponese di Kaizen o sul miglioramento continuo. L’obiettivo era quello di ottenere miglioramenti incrementali dei processi di costo, qualit√†, servizio e velocit√†.

Gli aspetti chiave della Gestione della Qualit√† Totale sono ora diventati mainstream e si sono adattati con successo alle aziende degli anni 2000. Six Sigma e la Lean manufacturing sono le pi√Ļ conosciute tra queste metodologie.

Nel 1990s, Processi Affari Re-engineering (BPR)

All’inizio degli anni ’90, il Affari Process Re-engineering ha fatto la sua comparsa e ha iniziato a prendere slancio nella comunit√† imprenditoriale. Mentre il TMQ (che a questo punto sta affrontando un calo di popolarit√†) mirava a migliorare i processi di Affari in modo incrementale, il Processi Affari Re-engineering richiedeva un cambiamento radicale dei processi e delle performance di affari.

Nel 1993, Michael Hammer e James Champy hanno sviluppato il concetto nel loro libro “Re-engineering the Corporation”: Un manifesto per la rivoluzione imprenditoriale”. Hanno affermato che il processo √® stato rivoluzionario, veloce e drastico piuttosto che evolutivo e incrementale. √ą stato un grande successo e le organizzazioni e i consulenti l’hanno abbracciato con fervore. L’industria della reingegnerizzazione √® cresciuta e ha trionfato prima di cominciare a calare.

Entro la fine degli anni ’90, il BPR, come approccio di organizzazione, era caduto drammaticamente in disgrazia. Si √® rivelato troppo lungo per la maggior parte delle organizzazioni, √® stato quindi mal eseguito e di conseguenza √® stato messo in disparte come approccio all’intera organizzazione.

I critici di questa metodologia completamente “nuova scopa” direbbero che √® impossibile partire da una tabula rasa in un’organizzazione gi√† consolidata. Altre critiche erano che era disumanizzante e meccanicistico, concentrandosi sulle azioni piuttosto che sulle persone (taylorismo).

Fondamentalmente, √® associato ai termini ‘delayering’, ‘ristrutturazione’ e ‘ridimensionamento’ delle organizzazioni, tutti raggruppati come eufemismi per i licenziamenti. Non √® quello che Hammer e Champy avevano previsto.

Nel 2000s, Processi Affari Modellazione (BPM)

I migliori principi della Affari Process Re-engineering sopravvivono ancora in BPM, su una scala meno drastica, meno brutale e pi√Ļ gestibile. Con le lezioni apprese, Processi Affari Modellazione  pu√≤ funzionare e funziona, ma deve essere trattato con cautela. La chiave √® nell’attuazione. Quando √® condotta e attuata in modo sensibile e inclusivo, pu√≤ essere un bene sia per l’azienda che per il suo personale.

Per una forza lavoro che affoga nell’amministrazione, gran parte di essa ripetuta o reinserita in pi√Ļ database, BPM pu√≤ essere una grande cosa. Pu√≤ liberare tempo per concentrarsi sui compiti “a valore aggiunto” che sono di potere e gratificanti: parlare e ascoltare i clienti, prendere decisioni o fare ci√≤ in cui sono bravi, piuttosto che occuparsi di compiti noiosi e privi di senso.

Il BPM √® efficace come qualsiasi altra metodologia. Nelle mani sbagliate pu√≤ soffocare e ostacolare un’organizzazione e la sua gente. Lo strumento non produce i risultati – ci√≤ che conta √® il modo in cui lo si utilizza.

Varie Tecniche di Modellazione dei Process Affari

Nell’implementazione del Affari Process Modeling, ci sono molte tecniche che sono state sperimentate e testate nel corso degli anni. Alcuni possono avere pochi inconvenienti e altri hanno dimostrato di avere successo.

  1. Tecnica dei diagrammi di flusso
  2. Diagrammi di flusso dei dati – la tecnica di Yourdon
  3. Diagrammi di attività del rullo (RAD)
  4. Diagrammi di interazione dei ruoli (RID)
  5. Gantt Chart
  6. Definizione integrata per la modellazione delle funzioni (IDEF)
  7. Reti di Petri colorate (CPN)
  8. Metodi orientati all’oggetto (OO)
  9. Tecnica del flusso di lavoro
  10. Simulazione
  11. La Process Modeling Notation (BPMN)
  12. UML Diagramma di attività

Una visione dettagliata delle tecniche di BPM di cui sopra sarà trattata nel nostro prossimo articolo. Supporta in modo creativo la maggior parte delle tecniche menzionate nella lista di cui sopra.

Le vostre riflessioni su questo tutorial di modellazione dei Process Affari

Il vostro feedback √® ci√≤ che ci fa andare avanti e ci aiuta a soddisfare i nostri contenuti per soddisfare al meglio le vostre esigenze. Se avete domande su questo articolo lasciate un commento e vi risponderemo al pi√Ļ presto.

E rimanete sintonizzati per il nostro prossimo articolo dove parleremo in dettaglio di varie tecniche di BPM.

Altri tutorial per i diagrammi

Lascia un commento

*
*

1 × two =

Torna in cima